Il benchmarking, così come lo intendiamo noi

Il benchmarking, così come lo intendiamo noi

Il benchmarking, così come lo intendiamo noi

Uno dei servizi specializzati di Digital Perspectives GmbH su bewertungsmarketing.ch è il benchmarking professionale. Con il termine Benchmarking si riassumono tutte le misure e le possibilità che permettono di valutare un’azienda decisa nel suo concreto posizionamento sul mercato.

Ciò significa che per un’analisi comparativa significativa devono essere disponibili non solo i fatti e le cifre delle singole aziende, ma anche al maggior numero possibile di aziende concorrenti dello stesso settore. Solo così è possibile valutare in modo significativo la posizione di mercato e il corrispondente valore di un’azienda.

In conclusione, il benchmarking è un processo basato su dati che permette di trovare le migliori pratiche che portano all’eccellenza. Il punto di riferimento per il confronto è sempre la performance dei migliori del settore, perché anche qui si può vedere l’orizzonte dinamico dell’obiettivo in concorrenza. Il concorrente diretto può anche essere utilizzato come punto di riferimento nello sviluppo passo dopo passo.

Le migliori pratiche sono il metro di misura per un benchmarking di successo.

I principali criteri di riferimento sono i seguenti

– scopi

– ente

– qualità

– cooperazioni

– Strategie e

– gli standard,

che sono i fattori più importanti per il successo di un’azienda. Naturalmente, ciò comprende anche i processi, i prodotti e i servizi.

Se si confronta la propria azienda con, ad esempio, una best practice aziendale nel benchmarking, allora diventa visibile un gap fattuale, che alla fine rivela il potenziale di sviluppo della propria azienda. Questo potenziale di sviluppo è allo stesso tempo il potenziale di miglioramento che definisce la distanza dal top in confronto.

Il benchmarking è un processo continuo

Poiché le aziende sono in continua evoluzione, il benchmarking non dipende solo dall’impressione unica o dallo stato attuale. Il benchmark è il benchmark di una determinata performance di picco. Ma anche questa prestazione di picco è raramente statica, ma variabile. Il benchmark si sviluppa di conseguenza in modo dinamico, motivo per cui anche il benchmarking stesso deve essere considerato un processo continuo.

Procedura

Un’azienda deve prima conoscere i propri valori, cifre e fatti prima di entrare nel benchmarking. Utilizzando dimensioni comparabili di imprese concorrenti, è possibile determinare le distanze dai partecipanti al mercato, che in ultima analisi determinano la posizione della singola impresa nel contesto di mercato o nella concorrenza. Non si tratta quindi più di congetture che di fatti e cifre chiare e comparabili.

I vantaggi del benchmarking possono essere sfruttati solo se è disponibile un partner adatto per il benchmarking. In caso contrario, gli eventuali costi possono superare le aspettative di un risultato fattibile con una densità di dati gestibili per la concorrenza. Non tutti i fornitori di benchmarking sono quelli giusti, soprattutto in termini di intensità dei dati. Dati e fatti non sufficientemente comparabili creano immagini poco chiare della situazione del mercato e falsificano il parametro di riferimento.

Digital Perspectives GmbH ha una chiara panoramica del mercato in molti settori e un ampio database che permette di confrontare le singole aziende con le migliori pratiche aziendali. Questo genera anche il vantaggio del benchmarking per la singola azienda.

Vantaggi del benchmarking

Se i benefici del benchmarking devono essere definiti, si distingue tra benefici diretti e indiretti.

Il beneficio diretto è definito da

– miglioramenti concreti

– Scoprire i potenziali di scoperta

– Valutazione di soluzioni alternative

– Valutazione dei punti di forza e di debolezza

– Identificazione dei deficit di performance

– Confronto tra le aziende e le unità di business, e

– l’analisi sistematica e neutrale dell’azienda

I benefici indiretti sono i seguenti

– Monitoraggio dello sviluppo dell’azienda

– Preparazione della prognosi d’impatto

– Migliore / posizione competitiva consolidata

– Avvio di un processo di miglioramento continuo

– Revisione delle strategie aziendali

– Determinazione degli obiettivi aziendali

– Comprendere i propri processi aziendali

Occorre inoltre operare una distinzione tra benefici ed effetti. Infine, un buon benchmarking mira ad effetti che possono migliorare la posizione competitiva dell’azienda analizzata.

Esistono quattro tipi di benchmarking: benchmarking di processo, benchmarking di prodotto, benchmarking strategico e benchmarking delle prestazioni. Inoltre, le differenze risiedono nel benchmarking interno o esterno. Le diverse forme organizzative si basano su obiettivi e metodi di selezione.

Gli esperti di benchmarking di bewertungsmarketing.ch conoscono bene l’intera gamma di strumenti di benchmarking.

Gli specialisti di bewertungsmarketing.ch sono quindi i partner competenti per il benchmarking in molti settori e, se necessario, anche in tutti i settori industriali.

This post is also available in: Deutsch (Tedesco) English (Inglese) Français (Francese)

About The Author

Leave Comment

17 − 16 =